Formazione
& Conoscenza
  • competente 
  • pratico 
  • tecnofilo
Argomenti
  Misura

Le verifiche sulle caldaie gas atmosferiche tipo B

Nel seguente capitolo indichiamo le analisi energetiche e di sicurezza da effettuarsi sulle caldaie a gas atmosferiche tipo B che ogni installatore e manutentore deve eseguire.

 

Analisi di combustione su caldaia tipo B

Analisi combustione caldaie gas tipo B secondo UNI 10389
Le caldaie a gas atmosferiche tipo B sono dotate dell’ interruttore di tiraggio che provoca la stratificazione fumi all’interno del canale da fumo e per questo la norma prevede che l’analisi di combustione deve essere eseguita dopo la ricerca della vena fumi più calda con il nostro cono snodato. Accendere il Wöhler A 450/550, selezionare il combustibile gas naturale e attivare il menu grafico. Montare il cono snodato cod. 2491 sul canale da fumo, inserire la sonda fumi e cercare la massima temperatura fumi girando la sonda nel canale in avanti, indietro e laterale. Trovata la massima temperatura fumi si blocca il cono snodato con le sue 2 viti e si parte con l’analisi di combustione premendo il pulsante «Start». L’analizzatore esegue da solo il ciclo di misura con 3 prove e calcola i valori medi riportandole con una tabella direttamente sul display, sulla stampa e nella memoria.

Misura tiraggio secondo UNI 10845
Ogni caldaia a gas atmosferica deve avere il tiraggio minimo 3 Pa e questo valore deve essere garantito dall’installatore e manutentore alle condizioni più gravose che la norma UNI 10845 stabilisce con 20°C esterni. La norma prevede una procedura con la verifica di stabilità tiraggio, per es. con 3 prove, nonché la compensazione con la temperatura esterna, indicando nella norma stessa le formule per il calcolo. Il nostro analizzatore esegue tutto questo con il menu automatico “Tiraggio UNI 10845”. 

Misura rigurgito fumi in ambiente secondo UNI 10845/10389
La misura del rigurgito fumi è prevista dalla norma UNI 10389 per la sicurezza dell’operatore, nonché dale norme per la sicurezza dell’impianto DPR 74/2013, UNI 7129. Questa prova è tra le prove più importanti sulle caldaie a gas tipo B e deve prevenire le intossicazioni di monossido di carbonio CO e per fortuna il termostato fumi della caldaia ha ridotto notevolmente questo rischio. Siccome l’eventuale intossicazione delle persone ha sempre conseguenze giuridiche per l’installatore e manutentore con il risarcimento danni e spesso anche conseguenze penali diamo molta importanza a questa verifica prevedendo addirittura la doppia verifica. L’esecuzione delle due prove è molto semplice, dura solo pochi minuti e viene eseguito sulla caldaia funzionante:

  • Verifica diretta con il Wöhler TI 410 che rileva l’umidità specifica dei fumi di caldaie a gas tipo B
  • Verifica indiretta con Wöhler KM 410 con misura dell’aria ambiente per controllare l’eventuale aumento della CO2 e CO a causa della fuoriuscita di fumi in ambiente
  • Se entrambi le prove hanno esito positivo si può affermare con certezza l’assenza di rigurgito fumi.

Verifiche visive scambiatore, canale da fumo, bruciatore e apertura di ventilazione
Le verifiche visive servono per controllare se il bruciatore, scambiatore fumi della caldaia e canale da fumo sono integri, senza segni di corrosione e puliti. Nella apertura di ventilazione va controllato l’assenza di ostruzioni da foglie o altro. Per eseguire rapidamente tutte le verifiche visive consigliamo usare il videoendoscopio Wöhler VE 300 con le due sonde, la sonda a collo di cigno da 1 m per le caldaie, mentre per l’apertura di ventilazione e il canale da fumo si userà la sonda a spinta da 3 m:

Controllo termostato fumi dell’interruttore di tiraggio
Il termostato fumi fu introdotto per garantire una maggiore sicurezza contro il rigurgito di fumi. Siccome il termostato è un accessorio di sicurezza della caldaia va controllato ad ogni manutenzione attraverso la chiusura del canale da fumo che può essere eseguita comodamente con il ventaglio metallico inserito attraverso il foro analisi e poi aperto da fuori:

Prova di tenuta tubazione gas secondo UNI 11137
La prova di tenuta delle tubazioni a gas è la prova di sicurezza per evitare il pericolo di esplosione da perdita gas ed è prevista dalla legislazione a ogni installazione e manutenzione. La prova può essere eseguita sia in modo semiautomatico con l’analizzatore di combustione Wöhler A 450/550 oppure completamente automatico con il Wöhler DC 430. Qui di seguito saranno riportate entrambi le prove:

  1. Prova di tenuta semiautomatica con l’analizzatore di combustione Wöhler A 450/550

La prova viene eseguita con il metodo indiretto descritto nella norma UNI 11137 direttamente con il gas dalla rete. La misura prevede l’inserimento nei calcoli della dispersione anche del volume impianto e grazie al sensore di pressione particolarmente preciso il Wöhler A 450/550, lo strumento misura il volume da 1 a 50 litri attraverso l’immissione di gas mediante una siringa, senza dover misurare lunghezza e diametro del tubo gas. Dopo la misura del volume lo strumento passa in automatico alla fase di stabilizzazione ed alla prova di tenuta indicando sul display, stampa e memoria le pressioni, i tempi e l’esito con tenuta Idonea, temporaneamente idonea o non idonea. La norma prevede inoltre il controllo della tenuta della valvola del gas che si esegue sempre con l’analizzatore e la tenuta dei raccordi caldaia con il Wöhler GS 300 cercafughe gas.

  1. Prova di tenuta automatica con l’analizzatore di tenuta Wöhler DC 430

La prova viene eseguita direttamente con il gas dalla rete e richiede all’operatore solo il collegamento dello strumento alla tubazione gas con caricamento del suo serbatoio. Al resto ci pensa il programma automatico del Wöhler DC 430 con l’immissione del gas disperso dall’impianto. Il Wöhler DC 430 è adatto anche per le centrali termiche con pressione fino a 200 mbar. La prova dura massimo 2 minuti ed al termine dell’analisi si premere il pulsante «valutazione» e lo strumento indicherà l’esito con tenuta Idonea, temporaneamente idonea o non idonea. La norma prevede inoltre il controllo della tenuta della valvola del gas che si esegue sempre con il Wöhler DC 430 e la tenuta dei raccordi caldaia con il Wöhler GS 300 cercafughe gas.

4-Pa-test dell’efficienza apertura ventilazione
In un periodo di maggiore sensibilizzazione del risparmio energetico con rifacimento degli infissi e cappe da cucina sempre più potenti la prova dell’efficienza delle aperture di ventilazione prevista dalla UNI 7129 riceve una maggiore importanza soprattutto per il manutentore che attraverso questa prova può verificare eventuali cambiamenti sull’edificio, garantendo la sicurezza da intossicazioni. La prova è prevista ad ogni sostituzione e ogni manutenzione di caldaia e consiste nel misurare la differenza di pressione tra l’ambiente esterno ed il locale d’installazione con il sensore 0,1 Pa del Wöhler A 450/550 e il programma automatico con grafico. Al termine delle 3 prove premere il tasto «valutazione» per stampare e memorizzare l’esito OK o NON OK della misura.



Stratificazione dei fumi in un canale da fumo
Stratificazione dei fumi in un canale da fumo
Misura tiraggio UNI 10845 con analizzatore combustione
Misura tiraggio UNI 10845 con analizzatore combustione
Verifica visiva con Wöhler VE 300
Verifica visiva con Wöhler VE 300
Inserimento ventaglio dal foro analisi
Inserimento ventaglio dal foro analisi
Prova tenuta gas UNI 11137 con programma semiautomatico a siringa con Wöhler A 450
Prova tenuta gas UNI 11137 con programma semiautomatico a siringa con Wöhler A 450
La nostra offerta formativa

Offriamo anche seminari pratici su questo argomento. Informazioni su questo e molti altri corsi di formazione si trovano qui.

Formazione


Scopri ora!

Questi seminari vi offrono una panoramica completa delle rispettive aree tematiche. In questo caso, le conoscenze di base fondate vengono trasmesse in combinazione con esercizi pratici. Scegli il tuo argomento ora! 

© 2016 Wöhler Italia srl

La nostra offerta è destinata all'artigianato e ditte.